Mappe Di Paura

Devo girare a destra o sinistra?

Annabelle – La Bambola del Demonio

The-Conjuring-Gets-Spinoff-Annabelle-Principal-Cast-418237-2

 

A breve uscirà il film di Annabelle. Il seguito di Conjuring, affrontando uno dei casi più discussi dei coniugi Warren, diretto dal regista John R. Leonetti.

Sono già disponibili in rete i vari trailer più o meno terrorizzanti e più o meno discutibili… Ma… chi era veramente Annabelle?

Cosa si cela dietro il racconto Hollywoodiano che Leonetti ci proporrà nelle sale cinematografiche?

 

Annabelle. Storia della bambola del Demonio.

Partiamo dal presupposto che Annabelle è una bambola di pezza decisamente carina e coccolosa in apparenza, cosa che porta i vari proprietari a prenderla volentieri in casa, a differenza di quel mostro lugubre e terrorizzante che ti fa voglia di prenderla a martellate in faccia prima di riporla anche solamente nella tua cantina…
(La voglio vedere la bambina che fa “Grazie Mamma!” Di fronte alla Annabelle cinematografica. Nel caso esista… contattatemi. Ho un bravissimo amico psichiatra…)

1

Eccovi la differenza tra il mostro cinematografico e la bambolina reale in braccio alla Warren.

 

La storia della Bambola attualmente più discussa viene da subito classificata come CreepyPasta.

I coniugi Warren si occuparono del caso negli anni 70. Le loro ricerche sono racchiuse nel libro The Demonologist. Si parla del caso più strano di oggetto posseduto di cui si abbiano registrazioni audio.

Nel 1970, Annabelle viene acquistata da un negozio di antiquariato da una donna, come regalo per la figlia laureanda Donna. Al tempo Donna abitava con la propria compagna di corsi in un appartamento lontano dalla famiglia.
La bambola viene messa sul letto come soprammobile ma, viene scoperto di lì a pochi giorni che sembrava muoversi dalla sua posizione. I movimenti casuali, quasi impercettibili, erano progressivamente divenuti più che evidenti.
Donna ed Angie, la coinquilina, riferirono di aver più volte lasciato la bambola in camera da letto ed averla ritrovata sul divano, a gambe e braccia conserte, come se fosse stata in attesa del loro ritorno. Altre volte, faceva la propria comparsa nella sala da pranzo, oppure, se veniva lasciata in salotto, veniva nuovamente trovata nella camera da letto di Donna.
Fu proprio in una di quelle occasioni che Donna iniziò a spaventarsi.
Un giorno la trovò sul proprio letto, come spesso succedeva, ma questa volta c’era qualcosa di diverso. Le manine di Annabelle ed il suo vestitino erano macchiati di sangue.
Fu allora che decise assieme ad Angie di chiamare una Medium in loro aiuto.

Fecero una seduta spiritica nella quale uscì che la bambola era infestata dallo spirito di Annabelle Higgins, una bambina di sette anni, il cui corpo senza vita, era stato ritrovato sul terreno dove adesso sorgeva la casa di Donna ed Angie. Trovandosi a suo agio con loro, lo spirito della bambina, aveva deciso di vivere nella bambola per potersi sentire ancora una volta a casa. Ancora una volta amata.
Commosse dalla storia, Donna ed Angie, commisero l’errore più grande della loro vita. Dettero il loro benestare ad Annabelle di risiedere in quella bambola ed in quella casa.

Lou, un amico delle due ragazze, era solito dormire da loro. Conosceva la storia di Annabelle sin dal suo arrivo in casa ed aveva più volte chiesto a Donna di sbarazzarsene senza molti risultati. Una notte, racconta di essersi svegliato con la bambola che lo stava strangolando, fino a fargli perdere i sensi. Il giorno dopo, deciso a liberarsene, si recò nella stanza di Donna. Sentiva dei rumori, aveva paura che qualcuno avesse fatto irruzione in casa eppure, una volta entrato, non trovò altri che la bambola stesa sul pavimento.
Si sentirono rumori alle sue spalle, attorno a lui, sebbene non ci fosse nessuno.

Eppure fu chiaro quel che successe. Lou gridò e dal niente, mentre stava per afferrare la bambola per portarla via per sempre, il suo petto venne squarciato da sette artigliate.

Fu allora che Donna si convinse che là dentro non c’era lo spirito di una bambina bisognosa di affetto. Al contrario.

Fu allora che le ragazze si rivolsero ad un prete e lui stesso, chiamò i coniugi Warren.

L’intervista agli inquilini si concluse con un rapido esorcismo e benedizione della casa e la spiegazione che, acconsentendo allo spirito di infestare la bambola, avevano aperto un varco ad un demone. Fu allora che i Warren portarono via la bambola.

Sembra che quando uscirono di casa, la macchina non riusciva neanche a mettersi in moto e solo quando bagnarono la bambola di acqua santa, riuscirono a partire. I giorni seguenti, Annabelle, si fece trovare in ogni stanza di casa Warren dove iniziò ad accompagnarsi ad un nuovo amico: un gatto nero dal pelo lungo e lucido.

Beh… cosa accadde in casa Warren ed ogni conseguenza che il prete che li aveva aiutati subì… ve la racconterò una volta visionato il film, per evitare di esservi uno spoiler.

ad ogni modo… attenti alle bambole!

Annunci

4 commenti su “Annabelle – La Bambola del Demonio

  1. saryo73
    20 settembre 2014

    Il film “L’evocazione” a me è piaciuto. Dubito che un prequel (perché di questo si tratta), sarà migliore dell’originale. Comunque sia lo vedrò, tanto per curiosità.
    Hai mai visto la fiction “Warehouse 13”, un po’ mi ha sempre ricordato tutti quegli episodi della prima serie e l’idea, per me, è molto simile al “plot” della serie. Oggetti posseduti che arrecano danni a chi li fi fa entrare nella propria vita.

    • Dunia
      21 settembre 2014

      Un prequel su uno dei casi più famosi dei coniugi Warren che rischia di diventare un capitolo ridicolo della cinematografia horror.
      È difficile che prequel o sequel che siano, in temi del genere, possano superare il fascino degli originali.
      In quanto a warehouse, è un po la moda del momento ed anche il museo ancora gestito dalla Signora Warren conta solo ex oggetti infestati, per non pensare al tormentone del creepy sugli SCP!

  2. saryo73
    21 settembre 2014

    Devo ringraziarti perché non avevo mai letto dei coniugi Warren. Dopo aver letto il tuo commento, ho cercato su Google e ho capito. Da un film non ci si può mai aspettare nulla di meglio dall’originale, come da un romanzo a un film. Però il film a me è piaciuto e non sono andato in giro a leggerne recensioni. Il nuovo film che ne uscirà sarà quasi sicuramente peggio del primo.

  3. Pingback: The Doll. Annabelle Regna Anche In Nepal | L'Uomo Di Mezzanotte

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Newwhitebear's Blog

Poesie e racconti: i colori della fantasia

☆ Pensieri Sparsi di una Psicopatica ☆

●○•°La mia mente è un turbinio di parole sparse che cercano un senso°•○●

http://www.sonounamamma.it/

Devo girare a destra o sinistra?

In punta di piedi

Entra in punta di piedi e spia nel buco della serratura

Just Laure'

Sono una capellona con una vita interiore decisamente sovraffollata

Briciolanellatte Weblog

Navigare con attenzione, il blog si sbriciola facilmente

Racconti della Controra

Rebecca Lena Stories

Interno Poesia

Blog e progetto editoriale di poesia

HAI PAURA DEL BUIO?

Storie di paura, Creepypasta e...

Un uomo qualsiasi

Uomini semplici in storie fantastiche

CINEMANOMETRO

recensioni film fantascienza, horror, mostri e amenita varie

The Talking Geek BLOG

Games, Movies and Random Stuff...BLOG VERSION!

Rituali Magici

Magia Bianca, Rossa, Nera e Popolare

Write Wrote Written

The Website of J. Matthew Saunders

alone at dawn

Just another WordPress.com site

randomgeekings

Just another WordPress.com site

____________Mille Nuovi Orizzonti__________

Nasce dall'esigenza di dare qualche informazione utile sui mezzi di trasporto, ristoranti, guesthouse, luoghi e orari dei viaggi fatti.......lasciando la poesia alla fotografia

Cronache del gatto sul fuoco

Riflessioni poco serie sul gioco di ruolo e il fantastico

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: