Mappe Di Paura

Devo girare a destra o sinistra?

La Casa Parte I (Era meglio giocare con Baby Mia)

Inizia finalmente la stagione calda!

Siamo tutti quanti davanti all’orologio facendo il conto alla rovescia per il week end… ascoltiamo il ticchettio dei minuti in attesa di metterci in macchina verso il mare…

Dunque la categoria di persone si divide in due parti:

Quelli che, come la brava gente normale, si faranno otto ore di fila per sudare come porci prima di stringersi in un gomitolo umano di sabbia, bambini urlanti, asciugamani, ragazzine con gli slip del costume così infilati nel culo da passare ore la sera per capire dove possa essere finito e creme solari puzzolenti…

E

Quelli che decidono che forse è meglio andare fuori rotta con i finestrini abbassati, l’aria di campagna che entra dentro la macchina, della buona musica, qualche amico, tante chiacchiere e risate.

Niente di più sbagliato….

Chi di noi non si è trovato per la via a fermarsi di fronte a quel piccolo svincolo in mezzo al bosco?

Solitamente inizia con l’amico che racconta la storia di quella vecchia casa abbandonata, in quel paesino in mezzo al nulla sulla quale girano strane leggende…

Così, come una schiera di coglioni ammaestrati, tutto il gruppo inizia ad urlare di andare esattamente in quel posto in mezzo al bosco. Beh, la cosa assurda, è che se quel gruppo di idioti fosse davanti al grande schermo di un cinema, criticherebbe in maniera saggia la scelta degli imbecilli nella macchina, giurando e spergiurando che non è realistica come cosa.

Beh, miei cari amichetti lettori…. non è che se non avete la musichina horror di sottofondo siete scusati nelle vostre scelte!

Dunque si inizia svoltando in una parte di mondo che non viene neanche segnalato dal Garmin (La vocina guida, solitamente, dichiara le proprie dimissioni proprio dopo lo svincolo) e si passa al girare per almeno mezz’ora nel nulla, passando attraverso paesini di tre anime, di cui quattro sono già trapassate.

Al che, subentra il problema benzina.

E’ solitamente lì che si chiedono infatti spiegazioni su come raggiungere il tot posto, cercando di fare il più possibile i vaghi per non dare troppo nell’occhio perché, alla fin fine, ci si sente degli idioti a dire che si vuole andare nella casetta infestata.

E niente e nessuno può farci desistere!

Neanche quando arriviamo. Neanche quando anche l’ultima tacca del cellulare scompare ed appare il simbolo del piccione viaggiatore, come unico consiglio di comunicazione.

Noi, dobbiamo assolutamente entrare in quella casa. NOI dobbiamo assolutamente andarci.

 

La logica della giornata vorrebbe vederci così:

  1. Autan nella mano destra e smartphone per le foto (tanto non serve ad altro senza campo) nella sinistra.
  2. Chiavi della macchina a portata di mano in caso di ritirata
  3. Giro esterno della struttura che potrebbe oltretutto essere pericolante
  4. Orologio sotto controllo per evitare di rientrare dopo il tramonto
  5. Non scendere in cantina.

La logica degli idioti e di questo genere di escursioni mi ha insegnato che le cose vanno così:

  1. Sigaretta nella mano destra (tanto anche il fumo allontana le zanzare… no?) Smartphone nella sinistra per cercare campo.
  2. Occhiata esterna della struttura con conseguente tuffo triplo carpiato all’interno al primo spiraglio aperto.
  3. Fanculo l’orologio! Tanto non prende il telefono! MA CHI MI ROMPE LE PALLE ADESSO?!
  4. “BELLOOOOOOO!!!! CI SONO ANCHE LE SCALE CHE PORTANO IN CANTINA! CI SI VA?!?”

Niente di sconvolgente.

E’ da idioti dopo tutto scendere in cantina ma… se non si ha la musichetta di avviso… la storia cambia no?

Dunque, cari miei, forse è meglio rimanere in casa a giocare con Baby Mia (anche se potrebbe essere una pessima idea come vi ho già detto qui…) piuttosto che fare una scampagnata fuori e… nel caso… ricordatevi che esistono sempre le spiagge affollate, i costumi nel culo e tanta… tanta… crema solare!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 21 giugno 2014 da in Horror, paura, risate, Senza categoria, terrore con tag , , , , , , , .
Newwhitebear's Blog

Poesie e racconti: i colori della fantasia

☆ Pensieri Sparsi di una Psicopatica ☆

●○•°La mia mente è un turbinio di parole sparse che cercano un senso°•○●

http://www.sonounamamma.it/

Devo girare a destra o sinistra?

In punta di piedi

Entra in punta di piedi e spia nel buco della serratura

Just Laure'

Sono una capellona con una vita interiore decisamente sovraffollata

Briciolanellatte Weblog

Navigare con attenzione, il blog si sbriciola facilmente

Racconti della Controra

Rebecca Lena Stories

Interno Poesia

Blog e progetto editoriale di poesia

HAI PAURA DEL BUIO?

Storie di paura, Creepypasta e...

Un uomo qualsiasi

Uomini semplici in storie fantastiche

CINEMANOMETRO

recensioni film fantascienza, horror, mostri e amenita varie

The Talking Geek BLOG

Games, Movies and Random Stuff...BLOG VERSION!

Rituali Magici

Magia Bianca, Rossa, Nera e Popolare

Write Wrote Written

The Website of J. Matthew Saunders

alone at dawn

Just another WordPress.com site

randomgeekings

Just another WordPress.com site

____________Mille Nuovi Orizzonti__________

Nasce dall'esigenza di dare qualche informazione utile sui mezzi di trasporto, ristoranti, guesthouse, luoghi e orari dei viaggi fatti.......lasciando la poesia alla fotografia

Cronache del gatto sul fuoco

Riflessioni poco serie sul gioco di ruolo e il fantastico

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: